Crypto e Bitcoin: una tendenza in rapida crescita

Tra la selvaggia volatilità dei prezzi, la paura del malware che ruba Bitcoin, il rischio di lasciare  le proprie monete su un exchange che potrebbe diventare un obiettivo degli hacker, e molto altro ancora, gli investitori o potenziali sembrano impauriti da questo mercato. 

Gli hacker  stanno facendo di tutto, dalla creazione di siti web fasulli, all’hacking di account su Twitter o all’imitazione di personaggi pubblici, al fine di rubare ad un investitore le proprie monete. 

L’anno scorso, i casi di cryptohacking sono aumentati e le piattaforme di social media erano piene di truffe legate alle criptovalute. 

Ora, i criminali informatici si stanno rivolgendo sempre più a schemi di “riscatto”, chiedendo una somma di Bitcoin o altra criptovaluta. 

Minacce di Bitcoin, rapimenti e altro: 

Nell’ultimo mese ci sono stati casi di lettere di riscatto in Bitcoin che terrorizzavano gli Stati Uniti e il Canada.

Il proprietario del sito di giochi d’azzardo online 5Dimes, William Sean Creighton Kopko, è scomparso dal 24 settembre, secondo le autorità spagnole. 

L’uomo d’affari americano stava visitando la Costa Rica, quando è scomparso improvvisamente senza lasciare traccia. 

I criminali contattarono la famiglia di Kopko chiedendo un riscatto di $ 950.800 in Bitcoin.

La famiglia di Kopko ha pagato il riscatto e ben 12 persone sono state arrestate a causa del loro presunto coinvolgimento nel caso, tuttavia Kopko deve ancora essere liberato. 

I cyber criminali hanno interrotto ogni comunicazione con la famiglia dopo che il riscatto è stato pagato, lasciando alla famiglia e agli investigatori poco da fare.

Un caso simile che coinvolge la moglie di uno degli uomini più ricchi della Norvegia, i rapitori chiedevano 10 milioni di dollari in Monero per il rilascio, tuttavia, le autorità intimarono all’uomo di non pagare il riscatto.