Resoconto della settimana 26/11/2018

ANALISI MACROECONOMICA

Nella scorsa settimana si è confermato il trend discendente della precedente. Bitcoin ha chiuso a 3.913 $ diminuendo del 30,15% il suo valore, Ether ormai da un pò  stato scalzato dal secondo posto per capitalizzazione da XRP, il suo prezzo di chiusura è stato di 113 $ lasciando il  35,31%, la capitalizzazione complessiva è scesa dell’8% chiudendo poco al di sotto dei 122 miliardi di $.

La settimana è stata una brutta continuazione della precedente ed i prezzi si stanno attestando nell’area dei 3k $, per vedere se questo livello sarà il bottom della discesa dovremmo aspettare ancora un pò per vedere se il mercato si stabilizzerà all’interno di questa area per poi ripartire.

In questa valle di lacrime proviamo a portare un pò di ottimismo ad esempio Bart Smith alias “Crypto King” a capo della divisione Asset Digitali dell’azienda statunitense Susquehanna, ci dice che il Bitcoin ha ancora un grande potenziale. Crypto King, durante un’intervista su CNBC ha spiegato che il settore delle criptovalute è “una partita a lungo termine“, e che “ogni grande idea presenta volatilità“.

A confermare questa tesi c’è il grafico sopraindicato che monitora il numero delle transazioni bitcoin negli ultimi 180 giorni. Come possiamo vedere il trend è positivo, ciò vuol dire che sempre più transazioni vengono effettuate.

Questo è uno degli indicatori dello stato di adozione della tecnologia e fa ben sperare che il ribasso delle ultime settimane segua una mera dinamica di mercato e non sia legata alla tecnologia in se.

 

Commenta