A tu per tu con il CEO di RipaEx

RipaEx exchange 2.0

Nel mio continuo girovagare sul web alla ricerca di progetti blockchain mi sono imbattuto, quasi per sbaglio, in un link che descriveva una nuova idea di exchange tutto italiano. Incuriosito sono entrato in contatto con Giovanni, ideatore e sviluppatore il quale non ha esitato a rispondere a tutte le domande fatte in merito all’idea avuta.

Doveva essere anche ospite nel 1° Evento della associazione ma per impegni non è potuto venire, spero riesca nei prossimi appuntamenti.

Ecco a voi l’intervista che ho realizzato per condividere con voi il suo progetto RipaEx.

 

  • Caro Giovanni, presentati brevemente

Sono ingegnere informatico con la passione per la finanza, gli amici mi chiamano “Gian”.

La mia passione per l’informatica è cominciata nel 1989 quando mi hanno regalato un Amiga 500 per il compleanno e, con il mio cugino di 30 anni più grande, abbiamo creato una anagrafica clienti di un fittizio negozio online in BASIC sul CLI di quella che all’epoca era uno dei sistemi operativi più all’avanguardia: Workbench 1.3 su Amiga 500.

Sviluppo soluzioni informatiche in linguaggio Java per professione dal 2006 tuttavia avendo sempre avuto notevole interesse in materia finanziaria e dei mercati dal 2012 mi occupo di sistemi di trasmissioni del valore open source il cui primo rappresentante è Bitcoin di cui senza dubbio ne avete sentito parlare.

Dal 2014 opero come cambiavaluta virtuale a tempo libero e, nell’intenzione di svolgere le mie attività a tempo pieno ho deciso di sviluppare una piattaforma di scambio asset criptosicuri chiamata Ripa Exchange.

Per approfondire l’ambito informatico e Bitcoin vi consiglio i seguenti due film:

  • I pirati di Silicon Valley
  • The Rise and Rise of Bitcoin

Nel tempo libero mi interesso di vita all’aria aperta, sci, ciclismo, escursionismo e tutte le attività che permettono di riequilibrare la vita frenetica di tutti i giorni con il proprio corpo.

 

  • RipaEx spiegaci brevemente cos’è

RipaEx è un progetto che si compone di due pilastri:

  1. Ripa Exchange: exchange open source sviluppato partendo dal codice di Peatio
  2. Ripa Blockchain: blockchain DPOS con il proprio token XPX che avrà lo scopo di condividere liquidità tra tutti gli exchange della rete Ripa

L’obiettivo del progetto RipaEx è quello di creare una rete di exchange che condividono la liquidità tra loro grazie a Ripa Blockchain ed alla tecnologia Ripa Liquidity Service Provider – RLSP – che permette di scrivere ordini sulla blockchain Ripa e scambiare valore tra due qualsiasi exchange della rete.

RipaEx è un’ecosistema a cui il generico imprenditore nell’industria delle valute virtuali può chiedere supporto per avviare un’attività in questo campo, infatti, RipaEx per dare supporto in questa attività fornirà all’imprenditore:

  • un exchange open source
  • liquidità presa dagli altri exchange della rete
  • finanziamento in termini di token XPX grazie al Ripa Community Fund fondo di avviamento nuovi exchange nella rete Ripa

 

  • Quali sono le differenze rispetto agli altri Exchange

Ripa Exchange è, era e sarà sempre Open Source: se vuoi avviare un exchange noi siamo il tuo partner ideale fornendoti codice sorgente, liquidità, finanziamenti, tu puoi focalizzarti nel fornire supporto tecnico di livello platino ai tuoi clienti, trovare partner bancari affidabili e pubblicizzare la tua attività mentre noi ti offriamo la tecnologia ed il know how per fare profitto in questo sforzo imprenditoriale.

Questo grazie ad un mercato di cambiavaluta virtuale sviluppato dalla comunità che ne migliora le caratteristiche giorno dopo giorno in un feedback ciclico di test – feedback – sviluppo continuo.

 

  • Qual è l’aspetto “unico” di Ripa

L’ecosistema Ripa ha aspetti unici per ognuno dei suoi due pilastri di sviluppo:

  • Ripa Exchange: cerca di unire i vantaggi degli exchange centralizzati e decentralizzati eliminando gli svantaggi di entrambi. E’ una piattaforma di cambiavaluta virtuale Open Source sviluppata direttamente dalla comunità e, tramite di essa, migliora sempre il suo codice sorgente facendo fare alla tecnologia in questo campo un passo avanti in termini di efficienza, sicurezza e responsività di interfaccia utente.
    Per far si che la comunità partecipi attivamente allo sviluppo di Ripa Exchange abbiamo uno schema di contributo simile a quello che ARK ha per la sua blockchain, vengono pagati fino ad €2.000,00 mensili in bounty per change request, bugfixing e mantenimento dei repository dedicati a Ripa Exchange.
  • Ripa Blockchain: è securizzata tramite il protocollo DPOS che è un protocollo di trasmissione valore efficiente (8 secondi di transazione), democratico (101 delegati nella rete) e pulito (il proof of stake non consuma immani quantità di Kwh di corrente elettrica come il proof of work).
    Lo sviluppo di Ripa Blockchain segue ARK ed anche qui ci saranno bounty per il valore di €500,00 mensili per portare codice ARK direttamente in RIPA.
    Una partnership tecnologica verrà sviluppata in ARK per permettere ai due ecosistemi di progredire e servire i suoi utenti sempre meglio nello scambio del valore.

 

  • Come pensate di ottenere i fondi per iniziare lo sviluppo?

Fondi per lo sviluppo mi aspetto di ottenerli da:

  • imprenditori nell’industria delle valute virtuali che vogliono sviluppare un mercato di cambiavaluta efficiente, sicuro e responsivo nell’interfaccia utente
  • da delegati DPOS interessati ad aumentare i loro guadagni
  • da trader di valute virtuali che vogliono investire in un progetto innovativo
  • da appassionati del DPOS e delle valute virtuali in generale

 

  • Presentaci il team di sviluppo e la road map

Il Team di sviluppo è ancora in sviluppo essendo questo progetto avviato solo da Lunedì 14 Aprile, al momento siamo in 3 persone più altri 110+ followers/curiosi:

  • Dott. Ing. Giovanni Silvestri come indicato sopra
  • Dott. Antonello Arena: bancario con esperienza in trading azionario e criptovalute
  • Giorgio Isola: graphic designer che spiccata attenzione per i dettagli tale che le sue opere lasciano sempre a bocca aperta chi le utilizza
  • N.2 sviluppatori JavaScript interessati al DPOS ed agli exchange di criptovalute
  • N.101 delegati forgianti provenienti dalle piu’ disparate valute DPOS: LISK, ARK, SHIFT, RISE, KAPU

Il team sta crescendo rapidamente ed, all’apertura della prima istanza di Ripa Exchange in Giugno 2019, si comporrà delle seguenti figure:

  • N.4 sviluppatori Ruby on Rails, JavaScript
  • N.1 operatore di rete, sicurezza
  • N.2 operatori di supporto tecnico
  • N.1 amministrativo
  • N.1 legale

 

La roadmap:

  • Fine ICO per Dicembre 2018
  • Primo exchange centralizzato CRYPTO <-> CRYPTO aperto per Giugno 2019 (possibilmente prima)
  • Apertura di altri due exchange nella rete ripa per Dicembre 2019
  • Sviluppo della rete di exchange ibridi-decentralizzati che condividono liquidità sulla stessa rete per Gennaio 2021

 

  • Quali sono secondo te i punti di forza/criticità ed i principali competitor

Il punto di forza è la comunità: incorporeremo un ciclo virtuoso test – feedback – sviluppo in cui la comunità migliorerà l’exchange, la blockchain ed i servizi ad esso connessi e permetterà di far fare alla tecnologia dei mercati di cambiavalute virtuali un passo in avanti.

La criticità e’ il codice sorgente di Peatio da cui partiamo: anche se la comunità di questo exchange è abbastanza attiva, questa piattaforma manca di funzionalità di trading avanzato già presenti in altre piattaforme nel mercato.

I principali competitor in ambito centralizzato spero possano essere Kraken, Bitfinex e Bitstamp in cinque anni mentre in ambito decentralizzato Bisq.

 

  • Quali sono le tue aspettative

Le mie aspettative sono di creare un ecosistema che si auto sostiene, aprire 10 Ripa Exchange nella rete Ripa nei prossimi 5 anni e raccogliere almeno 200 BTC durante la ICO.

Spero di avervi interessato, al momento stiamo ricercando le seguenti figure:

  1. Advisor/investitori
  2. Community manager
  3. Sviluppatori Ruby on Rail, JavaScript
  4. Delegati DPOS
  5. Marketing experts

Se ritenete di poter offrire i vostri servizi in uno dei soggetti sopra indicati, oppure se siete solo interessati al progetto sentitevi liberi di entrare nei nostri canali Slack e Telegram e dire la vostra: questo progetto vive grazie a voi e la vostra opinione è sempre importante in RiapEx.


“Ringraziandovi per il vostro supporto vi auguro il successo dei vostri sforzi imprenditoriali all’interno del progetto RipaEx, all’esterno ed il buon funzionamento dell’ecosistema ad esso associato.”

Website: www.ripaex.io
Bitcointalk ANN: bitcointalk.org/index.php?topic=3759172
Whitepaper: github.com/RipaEx/whitepaper/raw/master/ita/RipaEx_WP_IT.pdf
Facebook: www.facebook.com/ripaex
Twitter: twitter.com/ripaex
Telegram: t.me/ripaex
Slackhttps://join.slack.com/t/ripaex/shared_invite/enQtMzM4NzUwNjU4OTQ0LTY3MDJmMTdhYTNlZjJlNGUxNzM1YjUwYjgyYjZlMDJmOTg3NTIzNThmNTYyMGQ3ODBkOTRmYzk3Y2Y4MzBkOTY

Gitter: gitter.im/RipaEx/RipaEx
GitHub: github.com/RipaEx/
Medium: medium.com/ripaex

Commenta