Bitcoin, Starbucks e OpenNode

Tim Draper, investitore miliardario e difensore della criptovaluta a tutto tondo, ha recentemente annunciato di aver investito in una piattaforma di elaborazione dei pagamenti Bitcoin. 

OpenNode mira a rendere più facile per le aziende regolari accettare pagamenti utilizzando Bitcoin. 

Draper ha sostenuto la società attraverso la sua società, Draper Associates, per un importo di $ 1,25 milioni. 

Da molto tempo ritiene che il prezzo valga 250.000 $ nei prossimi tre-cinque anni e le iniziative volte all’adozione, come OpenNode, contribuiranno a velocizzare questa “hyper-Bitcoinisation”. 

Acquistare con Bitcoin potrebbe presto diventare una realtà grazie a OpenNode, piuttosto che concentrarsi sul fornire rapide conversioni in valuta fiat, come fanno molti processori di pagamenti Bitcoin oggi sul mercato, OpenNode spera invece di consentire la spesa di Bitcoin e altre crypto con le aziende esistenti. 

Secondo un rapporto di Observer, questo dovrebbe consentire alle persone di usare le valute digitali per fare acquisti in luoghi popolari come Starbucks, Subway e Amazon. 

Il rapporto afferma che le transazioni OpenNode funzioneranno come un sistema di elaborazione delle carte di credito. 

Tuttavia, si prevede che al rivenditore stesso costi molto meno della media delle transazioni Visa o MasterCard.  La cifra indicata per le spese di elaborazione sarà pari all’1% dell’importo totale negoziato. 

Si tratta di circa la metà della tariffa di rete standard della carta di credito. OpenNode sta inoltre lavorando per fornire un regolamento istantaneo delle transazioni, nonché delle micro-transazioni. 

Con tale utilità, il servizio potrebbe rappresentare una seria sfida per i giganti dell’industria di elaborazione dei pagamenti, se sarà ampiamente adottato. 

Il co-fondatore del progetto OpenNode, Brandon Lewis, ha parlato con Observer degli obiettivi della sua startup: 

“La nostra missione è quella di rendere Bitcoin un’alternativa migliore di qualsiasi protocollo di pagamento attualmente esistente creando la migliore esperienza per le esigenze di un’azienda” 

Lewis ha proseguito affermando che il team di OpenNode è molto contento di avere Draper Associates a bordo. 

Ha dichiarato che in un mondo così pieno di raggiri, è stato costretto a respingere molti potenziali investitori nella sua piattaforma. 

Tuttavia, poiché Draper sta combattendo per la stessa fine di Lewis, è il sostenitore ideale: 

“Siamo molto entusiasti di avere Draper Associates a bordo perché condividono la nostra visione a lungo termine dell’iper-Bitcoinization e delle micro-transazioni”. 

Draper ha tutto l’interesse a fare tutto il possibile per rendere Bitcoin un successo commerciale. I rapporti suggeriscono che il miliardario detiene ben 40.000 BTC.  La sua quota vale circa $ 160 milioni al momento della scrittura di questo articolo. 

Se la previsione dei prezzi dell’investitore di venture fosse vera, sarebbe seduto su uno stupefacente $ 10 trilioni – a condizione che continui a tenere il suo investimento.