Bitcoin Mainstream

Nel decennio della sua esistenza, Bitcoin è stato ritratto in una serie di luci radicalmente diverse. 

Nei suoi primi giorni, ovviamente, non aveva alcuna presenza mediatica.  Man mano che più persone si interessavano alle proprietà potenzialmente rivoluzionarie della tecnologia finanziaria, Bitcoin è stato considerato come uno strumento di evasione dai criminali del deep web. 

Nonostante questa pubblicità negativa, l’intrigo dell’innovazione ha continuato a crescere e negli ultimi due anni la trama è cambiata. 

L’attenzione si è ora concentrata sul mercato finanziario. Gran parte delle maggiori risorse di notizie si concentrerebbe su prodotti destinati a investitori come ETF, trading desk, nonché sull’evoluzione del contesto normativo che circonda l’intero spazio criptovaluta.

 

Bitcoin il Liberatore

Nonostante l’evidente appetito per le notizie relative a Bitcoin, non molto si è letto sulle proprietà veramente rivoluzionarie della criptovaluta. 

Tuttavia, nelle ore del crepuscolo del suo nono anno come rete funzionante, Time ha pubblicato un pezzo francamente eccellente sull’utilità di Bitcoin come una sfida ai regimi autoritari di tutto il mondo, intitolato “Why Bitcoin Matters for Freedom“,  l’autore Alex Gladstein, Chief Strategy Officer della Human Rights Foundation, dice: 

“La speculazione, la frode e l’avidità nella criptovaluta e nell’industria blockchain hanno messo in ombra il potenziale reale e liberatorio dell’invenzione di Satoshi Nakamoto. Per le persone che vivono sotto governi autoritari, Bitcoin può essere un prezioso strumento finanziario come mezzo di scambio resistente alla censura “.

Descrive in dettaglio la difficile situazione del popolo venezuelano, costretto ad usare Bitcoin.

L’iperinflazione ha decimato i risparmi di una intera popolazione nazionale.  Gladstein scrive dei modi in cui Bitcoin sta aiutando persone normali nello stato sudamericano.  Questi includono: pagamenti più convenienti e memorizzazione di valore in una valuta meno volatile rispetto al bolivar. 

L’argomento di Gladstein per Bitcoin come tecnologia liberatrice si estende anche al di fuori del Venezuela. Menziona lo Zimbabwe di Mugabe e la sua recente iperinflazione, la perpetua sorveglianza di piattaforme come WePay e Alipay da parte del governo cinese, la capacità di Putin di congelare i conti bancari delle ONG e come Bitcoin può connettere coloro che non hanno accesso alle infrastrutture bancarie con un’economia mondiale senza chiedere il permesso a qualsiasi entità. 

Bitcoin promuove la libertà.

Gladstein ci ricorda come nazioni come la Svezia si avvicinano ad un futuro senza contanti. Il tipo di valute digitali sostenute dallo stato proposte da diversi governi significherà che ogni transazione finanziaria potrebbe avere il potenziale per essere monitorata e infine censurata. Bitcoin fornisce un’alternativa. Esiste come mezzo statale, politicamente neutrale, di trasferimento di valore. Gladstein afferma:

 “E dalla Cina alla Svezia, i governi e le aziende ci spingono verso un mondo senza contanti. È essenziale esplorare il denaro elettronico in grado di preservare la qualità del denaro peer-to-peer per le generazioni future “. 

Mentre Bitcoin si avvicina al suo decimo anniversario, è certamente rinfrescante vedere opinioni come quelle di Gladstein essere spinte dalle pubblicazioni mainstream. 

Si spera che all’alba del 2019 possiamo aspettarci molto di più.