Quali differenze tra società che creano protocolli Blockchain rispetto a quelle che creano app per Blockchain

Un sacco di persone interessate alle ICO confondono le differenze tra le società che si occupano di sviluppare un protocollo blockchain e quelle che invece sviluppano app che girano su blockchain già esistenti. Lo scopo di questo articolo è quello di spiegare le principali differenze tra le due tipologie.

Le società della prima categoria sono aziende che costruiscono da zero la propria blockchain e non utilizzano nessuna delle blockchain esistenti. La loro blockchain è completamente indipendente e può funzionare da sola senza la necessità di interagire con altri protocolli blockchain. Queste tipologie di società sono rare e il loro tasso di successo è significativamente basso perché la maggior parte non raggiunge la base minima di utenti necessaria per l’adozione di massa.

Dal primo giorno, un nuovo protocollo blockchain ha bisogno di un enorme ecosistema per sopravvivere. Dal punto di vista del ROI, le società di questo tipo generano un rendimento inferiore rispetto all’altra categoria di società. Immagina Internet come un protocollo blockchain e tutte le aziende che operano su Internet come Google, Facebook, Amazon, Alibaba come società di app per blockchain. Questi ultimi non hanno alcuna blockchain; costruiscono la loro intera attività su un protocollo blockchain chiamato “internet”. Le società che sviluppano una propria blockchain sono tecnicamente e scientificamente difficili da costruire e molto più rischiose rispetto alle società che sviluppa app. Queste ultime utilizzano i protocolli costruiti dalle prime società e ne ricavano da subito i benefici.

Esempio: LiveEdu è una società di che sviluppa app blockchain che utilizzerà il protocollo blockchain di Ethereum utilizzando la tecnologia ERC20.

Un altro esempio che è possibile utilizzare per comprendere le differenze tra protocollo blockchain e app blockchain è il sistema ferroviario. Immagina la ferrovia come una blockchain e tutte le società di servizi ferroviari (Trenitalia, Italo, ecc) che gestiscono servizi di trasporto come società di app per blockchain.

Il novantanove per cento di tutte le ICO fino ad ora possono essere classificate come società che creano app per blockchain che utilizzano la rete Ethereum. Le società che crea app non costruiscono alcun protocollo, almeno all’inizio. Lanciano su una blockchain esistente e usano la blockchain per sviluppare il loro prodotto nella maniera più economica, più veloce, più collaborativa e trasparente possibile.

Ora che abbiamo spiegato la differenza tra i due, la prossima volta che ti avvicini ad una ICO, non chiedere come usano la tecnologia blockchain, ma categorizzali prima come società “di protocollo” o di “app”.  A questo punto le domande giuste da porre sono:

Quali aspetti della tua rete interna ed esterna stai prendendo in considerazione con il protocollo blockchain che hai selezionato?
Come funzionano i tuoi meccanismi dei token?
Quali sono i punti deboli della meccanica dei token?
Il protocollo che stai sviluppando sarà in grado di mantenere piccole spese di transazione in futuro in modo che possa essere utilizzato per transazioni di pagamento di piccole dimensioni?

 

Fonte: hackernoon.com

Commenta